Adottiamo un ulivo

L’iniziativa nasce dalla volontà di dare un contributo reale alla difficoltà che attanaglia il Salento a causa del batterio Xylella fastidiosa che ha distrutto gran parte degli uliveti, creando un grave danno all’economia del territorio e cambiandone il paesaggio, da tutti amato e conosciuto.

Una associazione di promozione sociale, il comune di Caprarica di Lecce, piccolo borgo vocato da secoli all’olivicoltura, assieme a tante persone innamorate del Salento hanno deciso di rimboccarsi le maniche.

Da questi presupposti nasce la campagna ADOTTIAMO UN ULIVO, che si propone di trovare tante persone che adotteranno un albero avendo in cambio il frutto prezioso trasformato in olio extravergine di altissima qualità.

Nel 2020, anno di partenza del progetto, sarà impiantato l’albero che l’adottante seguirà per il
numero di anni che sceglierà, avendo in cambio una serie di vantaggi, primo tra tutti aiutare una cooperativa di persone diversamente abili e soggetti svantaggiati a svolgere meglio la loro missione: ridonare al Salento il suo oro prezioso mediante il reimpianto e la gestione dell’uliveto.

Vantaggi per l’adottante

Una volta adottato, sull’albero dell’ulivo viene apposta una targhetta di legno che riporta il nome dell’adottante. Nel corso dell’anno, l’adottante riceve informazioni relative al ciclo di vita della pianta e alla sua cura e lavorazione.
Nel mese di dicembre l’adottante riceverà l’olio extravergine estratto rigorosamente a freddo dalle olive raccolte dal suo albero, confezionato con etichetta personalizzata.


Vantaggi per il territorio

Ripresa dell’economia nel settore olivicolo che rischia di essere abbandonato, soprattutto dalle nuove generazioni. Recupero del paesaggio storico del salento, mediante il reimpianto di varietà di olivi resistenti al batterio e promozione del territorio stesso, anche in chiave turistica.

Aderendo all’iniziativa, ogni adottante riceverà:
• 12 bottiglie da l 0,75 di olio extravergine d’oliva biologico estratto a freddo* presso il proprio domicilio (l’invio dell’olio avverrà a dicembre di ogni anno);
• Certificato di adozione numerato dell’ulivo adottato, nel quale comparirà il nome dell’adottante e quello dell’eventuale beneficiario (se destinatario di un regalo oppure in caso di regalo aziendale);
• Altre promozioni relative alla possibilità di visitare l’azienda, assistere alle fasi di lavorazione, soggiornare nel territorio dove sono presenti gli alberi.

Compila il form per ricevere maggiori informazioni!

    Apri chat
    Problemi con Booking Salento?
    Ciao!
    Come possiamo aiutarti?